Domande alle Guide

faq

 

Finalmente, direte voi.

Potrete fare domande alle Guide.

Mi scrivete ed io domando.

Cosa chiedere? I temi che piu’ vi stanno a cuore.

Direi di approfittarne.

Ovviamente non chiedetemi chi vincera’ lo scudetto… Non glielo chiedero’ mai!

E su certi argomenti, ve lo anticipo, non potranno essere molto specifici, ancora no. Ma un’idea ve la possono dare. Poi magari ci arriverete da soli.

Cominciamo?

Domande alle Guideultima modifica: 2016-12-25T20:14:31+01:00da lion7911
Reposta per primo quest’articolo
Share

16 Responses

  1. Roberto
    at |

    Ciao Andrea,
    Come stai? Spero bene! Anzi benissimo!
    È passato molto tempo dall’ultima volta che ci siamo scambiati messaggi.
    Vorrei un consiglio spassionato da te, magari con l’aiuto delle tue Guide, su come affrontare e/o impostare un discorso sulla realtà extraterrestre ad un amico scettico e digiuno su questo argomento in ogni punto di vita.
    Nonostante non abbia mai avuto esperienze dirette come te con entità extraterrestri, sento comunque in me l’istinto o meglio, l’ intuito innato sulla presenza extraterrestre nel nostro sistema solare e in altre galassie.
    Quindi credo per fede in un certo senso. (Sarà un male?)
    Il problema è proprio questo, come posso “sensibilizzare” sulla loro presenza nella terra una persona scettica senza avere uno stralcio di prove? Perché proprio oggi con un collega di lavoro abbiamo aperto un dibattito e per mia fede ho detto tutto quello che sentivo e pensavo in base anche a molti fatti avvenuti e che avvengono sulla terra, ma non sono stato del tutto convincente a fargli cambiare idea. Forse non sono un buon relatore, o forse ho pochi elementi che chiunque può naturalmente documentarsi in internet. Ma credimi è vero il detto del: “non c’è peggior di un sordo di chi non vuol sentire e non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere.” È veramente dura per un semplice appassionato come me, diguriamoci come sarà ancor più difficile a chi come te vive in prima persona questa REALTÀ.

    Grazie per il tuo prezioso aiuto che mi darai.
    Un abbraccio,
    Roberto.

    Reply
  2. Roberto
    at |

    Grazie Andrea e grazie anche alle guide.
    Altra domanda, cercando sempre di non essere inopportune.
    Sicuramente sarai informato circa sulle mummie di Nazca, in Perù. Sembrerebbe dopo un attenta analisi che queste non siano per nulla umane, addirittura si profila che queste siano di origine extraterrestri di tipo rettili per la loro conformazione anatomica e biologica.
    Hai più informazioni in merito? Spero che non sia una bufala anche questa volta….
    Vi ringrazio anticipatamente,
    Un abbraccio.
    Roberto.

    Reply
  3. Roberto
    at |

    Ciao Andrea,
    Volevo porvi una domanda: il caso “Amicizia” venuto alla ribalta in questi anni, storia tutta italiana di interazione fra Alieni e terrestri, grazie anche al libro Contattismo di Massa di Stefano Breccia, sia vera o frutto di una montatura come la storia di Ummo.
    Grazie, Roberto.

    Reply
  4. Mestessa
    at |

    Mi manca Casa. Ora meno, ma leggendoti…il mio posto e’Lassu’. Grazie ❤

    Reply
  5. at |

    Ringrazio Olodeon per la risposta. Certo una risposta ne crea altre di domande, la curiosita’ e’ tanta. Ad esempio da dove proviene la razza che ha creato i “calderoni metallici”interrati, se sono radioattivi per tenenrci alla lontana..

    Riguardo Dyatlov, la curiosita’tra gli ufologi deriva dal fatto che si e’ stato un incidente di montagna, ma ricco di mistero, di domande e insabbiamenti. Sembra che le autorita’sovietiche volevano chiudere il tutto al piu’ presto. Un incidente davvero insolito. Come e’ possibile che con cosi tanto freddo, dei ragazzi strappino una tenda dall’interno e fuggano seminudi in ogni direzione, apparentemente dimentichi dell’ipotermia a cui andarono incontro. Furono trovati abronzati nella pelle, qualcuno con fratture come dovute a un impatto di incidente automobilistico. Furono viste sfere arancioni nelle vicinanze, lo stesso giorno e nei giorni precedenti e seguenti. Fu usata da alcuni la scusa dei test segreti di missili balistici R-7, che somiglia ai palloni sonda di Roswell come scusa. Un mistero che affascina ancora oggi, irrisolto e a mio avviso irrisolvibile.

    Reply
  6. Malles
    at |

    Hola Andrea, para avivar la atmosfera, abro con la calidez que emana del idioma espanol que, veo, dominas muy bien. Primero que todo aunque si las dudas en to contra han aumentado, quiero decirte que soy tu amigo mas de lo que puedan parecer mis palabras.

    PEDRO GOMEZ: che ‘ttedevo dì, la sua esperienza si avvicina molto alle numerosissime NDE, pur con la variante (non unica) ufologica. Non ti avrei contattato (buona questa) de nuevo se non avessi saputo delle tue spiegazioni per le bruciature sui polsi di Pedro come simboli UMMITI. Qui caro Andrea mi metti in difficoltà, come posso dirti che abbiamo per molto tempo indagato il fenomeno UMMO, giungendo alla conclusione (peraltro già espressa da molti altri seri ricercatori) che, BADABEN, il tutto è un clamoroso falso? Quasi quasi NON te lo dico…

    L’affaIre caro amico è indubbiamente complesso, ma sempre di un falso si tratta. Mi spiace davvero. La lama affonda da sola e non sarebbe mia intenzione aiutarla… ma pure il sistema pleiadiano è troppo giovane per ospitare civiltà evolute super-intelligenti. Come la mettiamo caro amico? Mannaggia, non potevi posizionare i tuoi contatti che so, da Ofiuco, da Idra o da Ercole?
    Vulimmace ‘bbene ugualmente
    Malles

    Reply
  7. Malles
    at |

    Ciao Andrea, hai creato indubbiamente curiosidad, si es verdad que un lugar donde estan rinchiusi utenti propensi (spesso con ragione) a denigrare le tante bubbole ufologiche, parlano delle tue esperienze(forum in ufoonline).

    Il picco della negazione del fenomeno UFo fu raggiunto dall’utente sotuttoioeialtargnent, alias Pasquale, alias Scott Brando, alias Insider che, concubino di Saturn 3, alias sarto meranese ne sollevava i lombi…Ma tra questi vi sono menti aperte, tra cui Hybrid 1973, per il quale spezzo un grissino volentieri, il quale, forse commosso dalle tue sicurezze, non si è lasciato andare (imponendosi forse la calma) ma ti ha fatto rilevare che, pur nel rispetto dei termini, che il tuo, come tanti altri, rimane un contattismo patologico e senza prove.

    Ora, anche se il termine non ti entusiasma, nondimeno, se tu stesso, putacaso, dovessi giudicarti dal di fuori non potresti avallare quanto riferisci. Le prove latitano, e con prove che tali non sono, la penseresti come l’amico Hybrid. Se di tutto quanto affermi ne corrispondesse anche solo una parte, sarebbe clamoroso, sarei contento per te.

    In una frase dici: “arriveranno come un ladro nella notte sorprendendo chi non si è preparato inseguendo la vanità della vita” Mmmhh! L’accostamento a Gesù se non è casuale stona, e se stona non è casuale, mi con e senta…Ancora, la ragazza delle Pleadi che hai frequentato, non è per caso la stessa pleadiana Semiase di Meier che poi altro non si rivelò che una ragazza copertina tedesca? Ohibò, speriamo di no! Toh, fa rima…Io sono pungente, ma tu Andrea sei CORAZZAto…

    Scusa l’estensione, ma il caso Dyatlov risulta mooolto più complesso (documenti alla mano) di quanto sostiene Olodeon. Ti invito a ritagliarti uno spazio di tempo per approfondire.
    Un saluto. Anche due, mi voglio rovinare…
    Malles

    Reply
  8. Malles
    at |

    Buondì. La disponibilità tua va apprezzata ma, fin dalla prima risposta non posso non obbiettare che: sulla prima domanda (Tunguska) la risposta è esauriente seppur trita e ritrita, esauriente per logica, ormai non può più essere verificata più di quello già fatto.

    Sul passo Dyatlov è netta l’impressione che si tiri indietro la manina…(vedi risposta) sia perchè l’accaduto è più recente e, soprattutto perchè, nonostante tutto, non è del tutto archiviato. Dare cioè risposte finali sul caso potrebbe essere controproducente, tirarsi la zappa sui piedi nell’ottica di nuovi sviluppi e di nuove verità. Ve ne siete ben guardati quindi dal farlo. La sensazione per chi bazzica l’argomento è netta. Meglio, molto meglio restare nel vago. Caro amico, se questo è l’inizio…
    Un saluto
    Malles

    Reply
  9. at |

    Buongiorno,

    ringrazio a nome di tutti i lettori dell’immensa opportunita’ che ci offrite. Sto studiando i misteri del Sudameria e della Siberia, che mi affascinano molto. Riguardo la Siberia ho due grandi curiosita’:

    1) Cosa accadde la notte del 2 febbraio 1959, quando nove escursionisti accampati nella parte settentrionale dei monti Urali hanno trovato la morte per cause rimaste sconosciute. Il fatto avvenne sul versante orientale del Cholatčachl’, che in mansi significa “montagna dei morti”.
    Erano ragazzi giovani ma esperti. In italiano e’ noto come tragedia del passo di Dyatlov.

    2) Con “evento di Tunguska” si indicano le conseguenze verificatesi, in una località della Siberia, la mattina del 30 giugno 1908, a seguito del possibile impatto o esplosione, non ancora del tutto certo, di un grande meteoroide, o di una cometa. Tra gli indigeni che abitano nei pressi del fiume Viljuj ci sono racconti che narrano dei cosi’ detti calderoni interrati, ovvero luoghi caldi e accoglienti, con un apertura che e’ seminascosta dal terreno, con una scala a chiocciola che porta ad un ambiente caldo e accogliente con piu’ porte. I cacciatori tungusi, indigeni locali che dormivano durante le spedizioni in quei luoghi, morivano pochi giorni dopo, forse per radiazioni letali. Questi luoghi ebbero un ruolo decisivo nel neutralizzare il pericolo che venne dal cielo. Appartengono alla confederazione galattica queste strutture? Cosa accadde davvero a Tunguska? La zona superiore del Viljuj e’ conosciuta dai servizi segreti russi e sovietici ed e’ off limist per qualunque velivolo, questo a dimostrazione che davvero c’e’ qualcosa di straordinario.

    Un cordiale saluto alle guide e al direttore del blog;

    Michele

    Reply

Leave a Reply