Il tuo migliore amico

Impiccato

(Dal Vangelo di Giuda Iscariota)

(…) Giuda disse a Gesù: “Allora, che cosa faranno quelli che sono battezzati nel tuo nome?”
Gesù rispose: “In verità ti dico, questo battesimo vi segnerà con il mio nome e vi porterà a me.

MA TU LI SUPERERAI TUTTI PERCHE’ SACRIFICHERAI L’UOMO CHE MI RIVESTE

Già il vostro corno è stato alzato, la vostra collera è stato accesa, la vostra stella brilla intensamente, ed allora l’immagine grande della generazione di Adamo sarà innalzata, per prima al cielo.

La terra e gli angeli, quella generazione, che proviene dai regni eterni, esiste. Vedi, hai sentito tutto. Alza in alto i tuoi occhi e guarda la nube e la luce all’interno di essa e le stelle che la circondano. La stella che mostra il cammino è la tua stella”.

I loro sommi sacerdoti mormoravano perché lui era andato nella stanza degli ospiti per la sua preghiera. Ma là alcuni scribi lo stavano guardando con attenzione per arrestarlo durante la preghiera, poiché erano impauriti della gente, perché era considerato da tutti come un profeta. Si avvicinarono a Giuda e gli dissero, “Che cosa stai facendo qui? Tu sei un discepolo di Gesù.” Giuda gli rispose quello che desideravano. Ricevette dei denari e lo consegnò a loro.

bacio_di_giuda_2850855_632491

 

Il Vangelo di Giuda descrive così il momento in cui il discepolo “tradisce” Gesù.

Ma in realtà, leggendo bene, e’ evidente che fu Gesù a “ordinare” al suo amico di finire la missione, togliendo la buccia, il corpo fisico, che rivestiva il Maestro di Maestri. Non fu colto di sorpresa, dunque, visto che tutti sapevano ciò che sarebbe successo da lì a poco. E la tristezza dell’ultima cena lo testimonia.

E 2000 anni di equivochi, l’errore di considerare Giuda come il traditore, l’essenza stessa dell’inganno, della vigliaccheria, del tradimento, spazzati via dalla scoperta del Vangelo che narra per filo e per segno i momenti ultimi della storia del Maestro, le sue conversazioni private con colui che considerava IL SUO MIGLIORE AMICO.

A chi, se non a lui, chiedere il favore più difficile da realizzare? A chi chiedereste un favore delicato, un aiuto sensibile, se non alla persona con cui avete più affinità, fiducia?

Giuda, il migliore amico del Maestro, non sopportò, nonostante le raccomandazioni ricevute, le conseguenze di quel gesto a lui richiesto. Una impiccagione, un suicidio,il  primo ed ultimo della storia delle anime ad essere perdonato sin dall’inizio: oggi Giuda siede alla destra del Signore.

 

(Comunicazione telepatica dei Maestri al gruppo, Quito, 2006)

E’ vero che Gesù ordinò a Giuda di tradirlo?

E’ una verità ben vera…A vostro interesse, Giuda Iscariota sta nel Paradiso. Fece un patto con Dio Padre: vendere il Signore dei Miracoli visto che il suo destino era già scritto; Giuda non lo vendette, solo accettò la missione che gli fu imposta. Come poteva essere un discepolo e al tempo stesso un traditore? Non dimenticate, i 12 discepoli erano psichici e già sapevano che il Cristo Cosmico sarebbe venuto, visto che erano psichici…e Giuda con dolore accettò così come Pietro si negò esserlo nonostante il gallo.

Non e’ una parodia, fu il cuore a parlare.

————————————————————————————————————————–

Ti ho venduto e consegnato la mia vita ed oggi siedo alla destra del Signore Onnipotente.

Amen e amen

Parla lo stesso pseudonimo vergine, Giuda, e l’effetto si dà

Abramo figlio dell’Uomo

 

Il tuo migliore amicoultima modifica: 2017-12-31T12:05:34+01:00da lion7911
Reposta per primo quest’articolo
Share

Leave a Reply